Servizi Informatici e Editoriali: il blog

Un blog in cui non si parlerà solo di tecnica ma di tante altre cose.

Messaggi recenti del blog
Qualche giorno fa il sito ProntoPro.it ha posto alcune domande a Sie sugli strumenti di marketing online e offline. Per saperne di più leggi l'intervista sul sito ProntoPro.it....

Una mia intervista pubblicata sull'ultimo numero del giornale Lotta Continua sul lavoro autonomo, e sui legami con la precarità: precarietà "diversa" da quella che comunemente s'intende. Lo sviluppo dello stesso (e della precarietà), grazie alle tecnologie IT/ICT e le forme di autosfruttamento.

Questa è una storia poco conosciuta ... il Programma 101 ovvero il desktop computer 15 anni prima della mela. Se però, pensiamo alla "Mela di Odessa", fantastico brano degli Area, gli anni sono di meno (11), ma  purtroppo dobbiamo pensare alla Apple, ovvero a chi ha fatto diventare la merce digitale un feticismo, a chi ha creato una tendenza, una moda.
Questa è la storia di un prodotto, nato in Piemonte, a Ivrea, dove (come iniziano tutte le storie) una volta c'era una fabbrica ... una fabbrica il cui "padrone" era un visionario, che fece di un'azienda, una grande azienda e che credeva in uno sviluppo umano, sociale e sostenibile.

La portata organica (Organic Reach) non è nient’altro che il numero di persone (Fan) raggiunte da un determinato contenuto di un Pagina in modo naturale, ovvero senza inserzioni a pagamento. Questo dato indica semplicemente il numero di Fan che hanno visualizzato il Post (o storia, come la chiama Facebook), ma questo non significa che i Fan abbiamo interagito con esso, gli è semplicemente passato davanti.

Uno studio condotto su 50.000 Storie di 1.000 Pagine ha dimostrato che la portata organica è costantemente diminuita, scendendo dal 16% del febbraio 2012 al 6,51% del marzo 2014; un calo di oltre il 50% che corrisponde quasi all’aumento dei “mi piace” sulle Pagine da parte degli utenti.

Inviato da il in Joomla

Se Joomla è in esecuzione sotto un server Apache con il mod_write attivo, possiamo utilizzare il file .htaccess per gestire diverse funzioni, che vanno dalla gestione degli url, al redirect, all’impostazione della pagine di errore e alla definizione dei permessi di accesso alle directory.